La pesca del polpo

Sbattuti sul molo di 'Nderr a la lanz', oppure catturati tra gli scogli del nostro mare. La pesca del polpo è uno dei 'passatempi' preferiti dai baresi, così come la possibilità di gustarlo crudo, in spiaggia, per molti un must irrinunciabile dell'estate e non solo.

Il Polpo vive da pochi centimetri d’acqua fino a qualche decina di metri di profondità ed è una preda molto ambita per la prelibatezza delle sue carni e per la facilità con cui è possibile incontrarlo. Per i pescatori subacquei è una preda “di ripiego”, risultato di una visita in tana che non offriva niente di meglio ma, spesso, molti sub dedicano ad esso battute apposite non tanto per questioni sportive ma esclusivamente culinarie.

Il suo regno sono le scogliere sommerse, specialmente dove la roccia si mescola alle alghe e alla sabbia, ma non disdegna nemmeno le distese fangole, le dighe frangiflutti, l’interno dei porti, senza comunque addentrarsi più di tanto. In questo articolo affronteremo invece le tecniche per la cattura del Polpo da terra, sicuramente una delle tecniche più antiche e tradizionali della pesca. E’ possibile praticare la pesca al Polpo dalle coste rocciose basse e dalle dighe frangiflutti, poste a protezione dei porti.

La lenza a mano sarà sostituita da un attrezzo diverso, formato da una canna che potrà essere una vecchia bolognese senza cimino, un pezzo di bambù oppure una canna da punta senza le ultime due sezioni che avrà il compito di poter pescare distante qualche metro dagli scogli. Qualunque sia l’attrezzo scelto, dovrà essere munito almeno di un anello in punta, in cui faremo passare il nostro cordino, lungo questa volta una quindicina di metri, che terremo avvolto con la mano che tiene la canna. Il terminale è lo stesso impiegato per la pesca dalla barca, così come le esche, dando una preferenza maggiore al granchio, che il polpo va a ricercare proprio in prossimità della costa. L’azione di pesca consiste nel lanciare le esche a qualche metro di distanza e recuperare poco alla volta, cercando di percepire la trattenuta del Polpo che attacca l’esca.

Se volete evitare tutto ciò potete passare dalle pescherie o meglio ancora dai "colorati pescatori" di Nderr a la lanz' che offrono polpi freschissimi appena pescati ed anche ottimamente "sbattuti"

Oppure se preferite potete gustarlo già preparato e cotto come il nostro panino "U MAR" Guarda il video

Dove siamo

Corso V. Emanuele, 15
70100 Bari
Orario:
Tutti i giorni
dalle 10:00 alle 02:00
Contatti:0805210001 (prenota il tuo Menu' Festa)

We Are Social

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Facebook
Twitter
Instagram
Googleplus

Tripadvisor

Premium quality

Mia Immagine